Il Tagliando moto quali controlliprevede?

Il tagliando moto prevede una serie di controlli, che variano in funzione delle prescrizioni della casa costruttrice (libretto di uso e manutenzione e/o informazioni tecniche dalla casa costruttrice) e dei KM percorsi.

In linea generale possiamo schematizzare i controlli come segue

  • Controllo Olio/Catena ogni xx KM (variano in funzione delle indicazioni della casa costruttrice)
  • Controllo generale
  • Controllo Bulloneria
  • Regolazione Cavo Acceleratore
  • Controllo cuscinetti sterzo
  • Pulizia Filtro Aria
  • Ingrassaggio Leve
  • Controllo livello liquido refrigerante
  • Regolazione del minimo
  • Controllo impianto frenante
  • Controllo pressione Pneumatici
  • Controllo Stato Pneumatici
  • Funzionalità impianto segnalazione
  • Funzionalità luci
  • Registrazione catena trasmissione
  • Lubrificazione catena trasmissione

 

Il Tagliando scooter quali controlliprevede?

Il tagliando scooterprevede una serie di controlli, che variano in funzione delle prescrizioni della casa costruttrice (libretto di uso e manutenzione e/o informazioni tecniche dalla casa costruttrice) e dei KM percorsi.

In linea generale possiamo schematizzare i controlli come segue

  • Controllo generale
  • Controllo Olio motore
  • Controllo Bulloneria
  • Regolazione Cavo Acceleratore
  • Controllo cuscinetti sterzo
  • Controllo dischi freni
  • Pulizia Filtro Aria
  • Ingrassaggio Leve
  • Controllo livello liquido refrigerante
  • Regolazione del minimo
  • Controllo impianto frenante
  • Controllo pressione pneumatici
  • Controllo stato pneumatici
  • Funzionalità impianto segnalazione
  • Funzionalità luci

 

Il Tagliando moto quandodeve essere fatto?

Il Tagliando moto ogni quanto devo effettuarlo?

Il tagliando deve essere effettuato, rispettando la cadenza temporale o chilometrica indicata dalla casa costruttrice e riportata sul libretto d’uso e manutenzione.

 

Il Tagliando motoèobbligatorio?

Il tagliando di per se non è obbligatorio. L’obbligatorietà è legata alla decadenza della garanzia del mezzo.

In generale si raccomanda di effettuare regolarmente i tagliandi per preservare l’efficienza del motore.

Sicuramente si raccomanda di rispettare la cadenza dei vari tagliandi fin tanto che il mezzo è ancora in garanzia per non rischiare di perderla.

 

Il tagliando moto ogni quanti km devo farlo?

Non è possibile rispondere in maniera precisa a questa domanda perché la cadenza chilometrica varia in funzione del tipo di moto (marca e modello) e delle indicazioni della casa costruttrice. Per sapere quando effettuare i tagliandi occorre consultare il libretto d’uso e manutenzione su cui è riportata la tempistica.

 

Se non faccio il tagliando perdo la garanzia?

  1. La garanzia offerta dalla casa costruttrice che prevede la riparazione gratuita di specifiche componenti del motore, prevede però che il proprietario del mezzo non procuri tali danni; il modo in cui le case si assicurano e verificano la buona cura della moto e/o dello scooter è sottoporli a regolari controlli di manutenzione con lo scopo di preservarne l’efficienza.

Se faccio il tagliando in ritardo perdo la garanzia?

Non è possibile rispondere in maniera precisa a questa domanda.

Dipende infatti da:

– l’importanza del ritardo (se eccessivo automaticamente decade la garanzia, altrimenti potrebbe essere prevista una tolleranza minima)

– il livello di tollerabilità stabilita dalle case costruttrici.

 

Il tagliandoeseguito da un riparatore generico comportala perdita della garanzia moto?

Per non perdere la garanzia l’importante è:

– rispettare la cadenza stabilita dalla casa costruttrice

– eseguire i controlli previsti dalle indicazioni tecniche fornite dalla casa costruttrice

– utilizzare pezzi di ricambio originali o di equivalente qualità.

Sulla ricevuta/fattura dovranno essere dettagliati i controlli ed i pezzi utilizzati (anche i codici identificativi).

Il principio della libera concorrenza tra le autofficine è disciplinata dal Regolamento UE 416/2010.

 

Devo rivolgermi ad officine autorizzate per i tagliandi in garanzia?

Regolamento UE 416/2010 stabilisce il principio di libera concorrenza tra motofficine autorizzate e indipendenti; il motociclista è quindi libero di scegliere dove portare a far fare il tagliando al proprio mezzo, anche durante il periodo di garanzia; l’importante è che i controlli e gli interventi siano effettuati nel rispetto delle prescrizioni della casa costruttrice, e che siano utilizzati pezzi di ricambio originali o di qualità equivalente.

 

Il tagliando della moto in garanzia si paga?

SI.

La garanzia prevede la riparazione e/o sostituzione di alcune parti del motore (stabilite dalla casa costruttrice in funzione del mezzo).

Il tagliando è lo strumento con cui si cerca di garantire una corretta manutenzione del motore onde evitarne danni da incuria da parte del proprietario e SI deve essere pagato poiché non fa parte delle attività in garanzia.

 

TagliandoeRevisione, quale è la differenza?

Il tagliando motoprevede una serie di controlli che variano in funzione delle prescrizioni della casa costruttrice e dei KM percorsi.

Non è Obbligatorio e ha la funzione di preservare l’efficienza del motore.

La revisione moto è un controllo periodico OBBLIGATORIO delle componenti legate alla “Sicurezza” e al contenimento delle “Emissioni”, gas di scarico e acustiche. La revisione ha lo scopo di garantire che i veicoli circolino in condizioni tali da garantire la sicurezza stradalee nel rispetto dell’ambiente.

 

Non ho capito se devo fare ilTagliandoo laRevisione!

Il tagliando rientra nell’ambito della “Manutenzione programmata” della moto e/o dello scooter con lo scopo di preservarli in buone condizioni; non è obbligatorio e deve essere fatto con una periodicità dettata dalla Casa costruttrice o in generale una volta all’anno.

La revisione auto è un controllo “periodico OBBLIGATORIO”  e disciplinato dall’art. 80 del Codice della Strada, Decreto Legislativo 30 aprile 1992 n. 285 (link => INFORMAZIONI> INFORMAZIONI-REVISIONI- Art-80-NCdS).